Incerottatrice di sogni

Quando sei adolescente i tuoi sogni li urli a squarciagola, in mezzo alla strada nelle notti di luna piena, a chiunque li voglia ascoltare.

Diventando grande, la tua voce si abbassa, il numero di persone a cui ne parli si riduce. Man mano che il tempo passa il sogno non si realizza, la speranza si affievolisce e hai quasi paura di nominare l’oggetto del tuo desiderio finendo per sussurrarlo all’orecchio della tua migliore amica solo per ricordarti che cosa avevi sognato di poter realizzare.

Quel sogno ha ormai le sembianze di un biglietto dimenticato nella tasca bucata di una giacca lavata molte volte, e lo ritrovi casualmente solo perché è finito vicino all’accendino che ti serve subito dentro il buco nella stoffa.

Non è facile decifrare ciò che c’era scritto in origine, qual era il nostro obiettivo primario, ma rammentiamo la sensazione, la scossa che ci provocava il solo pensiero di poterlo mettere in pratica, e depennarlo dalla lista dei sogni scritta in fretta su un foglio del quaderno di epica alle superiori, nell’ora buca di italiano.

È giusto ricomporre il foglietto, aggiustarlo con del nastro trasparente, perché buttarlo sarebbe come gettare via quel brivido, e far finta che non sia mai esistito.

Vorrei regalare a tutte le persone che conosco, a cui voglio bene, i loro sogni, avere questo potere per un giorno solo per vedere i loro occhi brillare ancora una volta.

Bisogna aggrapparsi con le unghie e con i denti, essere tenaci e qualcosa succederà, sono sicura di questo.

A volte i sogni mutano, si travestono e se ne aggiungono altri, ma più si cresce e meno si sogna, perché di facciate ne hai prese tante, anche consecutive, quindi smetti sistematicamente di crederci, di credere che possa avverarsi.

Non bisognerebbe mai avere rimpianti, perché sono scorie accumulate nel profondo dell’anima, pianti senza lacrime, urla senza voce.

Rincorrete i vostri sogni, afferrateli e agite come un bimbo che insegue un palloncino scappato dalle mani: corre a perdifiato, lo afferra ed è ancora suo. I suoi occhi sanno di scommessa vinta, di felicità allo stato puro.

Siate egoisti per una volta e pensate solo ai vostri sogni…

“Dream on
Dream on
Dream on
Dream until the dream come true”

Pubblicità

32 pensieri su “Incerottatrice di sogni

  1. Ciao, Low intanto grazie per esserti iscritta al mio blog… ho fatto la stessa cosa io, mi sono iscritto per non perdermi i tuoi articoli, perché mi piace la semplicità degli argomenti ne ho letto alcuni, torno nei prossimi giorni a leggerne altri, con calma, Sal

    Piace a 1 persona

  2. Pingback: Il mondo di Low (26/11/2021- 26/11/2022) – The best for me

  3. Pingback: Il mondo di Low (26/11/2021- 26/11/2022) | Low Profile

  4. Pingback: Il condominio con vista mare di WordPress | Low Profile

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...