E sti ca**i?

Ormai è diventata una delle mie affermazioni preferite, quasi un intercalare (come le bestemmie in Emilia) e devo ringraziare un po’ tutti: tv, internet, carta stampata, che ci bombardano di informazioni di qualunque genere. Spesso rimpiango quando c’era solo la televisione, quando le ricerche per la scuola si facevano comperando in cartoleria gli albi da ritagliare incollando sul quaderno le figure. Adesso bastano tre tasti e stampa.

È una certezza che non voglio sapere cosa succede a casa di un* famos* o un* influencer o di un comune mortale, a meno che non sia mio amico. Per me, il deragliamento umano avviene nell’istante in cui si partecipa a vite altrui, con una certa enfasi e critiche o consigli non richiesti.

I figli, molte volte complici inconsapevoli, mi fanno tanta tenerezza e quando cresceranno, guarderanno questi video dove ballano con i loro genitori magari vestiti uguali e si vergogneranno tantissimo.

Ricordatevi: saranno loro a decidere la vostra sorte quando sarete vecchi e dementi.

Mi piacciono le frivolezze, trovo che siano necessarie in un mondo dove il brutto sovrasta il bello, ma si sta esagerando.

Le notizie ci piovono da ogni parte, molte delle quali costruite ad hoc grazie alle nostre preferenze perché, parliamoci chiaro, 1984 non era solo uno splendido libro di Orwell.

Basta ricercare la qualsiasi su Google e immediatamente i cookie fanno il resto limitando di parecchio le nostre funzioni cerebrali.

Si ha sempre la scelta di spegnere, non ascoltare, ma non è più così facile estraniarsi dall’internet.

Non sto sputando nel piatto dove mangio, anche a me piace partecipare, ma sono più un’osservatrice e una commentatrice discreta. Non mi sembra giusto accanirsi e non ho un’opinione su tutto.

Non la voglio avere.

Preferisco avere una vita al di là dello schermo e stare offline parecchio.

Per me la condivisione è fondamentale, ma si può fare anche faccia a faccia davanti a birra e patatine, con i rumori di sottofondo del chiacchiericcio ad oltranza.

Sono vecchia scuola, ma mi piaccio così!

Pubblicità

5 pensieri su “E sti ca**i?

  1. Sì concordo anche se con sto covid…sti cazzi ci sta alla grande. Io seguo solo persone che riescono a smuovere dentro di me qualcosa e come te sono discreta con gli altri….di me invece: sono un libro aperto, mi sono nascosta per 40 anni e non ne ho più voglia….

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...