Lie to me

Adoro Tim Roth e tutto quello che fa. Mi piace la sua recitazione aggressiva e un po’ paracula, ma dove mi sono innamorata totalmente è stata la serie  “Lie to me”.

Lui, fa la parte di uno scienziato che per vent’anni della sua vita ha studiato il comportamento umano, le microespressioni facciali, i gesti e la postura che si usa involontariamente quando si raccontano balle venendo pagato per smascherare i bugiardi.

Non è pura invenzione, ma esiste per davvero: lo psicologo Paul Ekman ha studiato per più di quarant’anni questa scienza dimostrando che ha basi solide.

Affascinante, no?

Un po’ meno, quando siamo noi a subire le bugie raccontate.

Quando menti, puoi avere tutte le ragioni di questo mondo, ma parliamoci chiaro, è una grossa mancanza di rispetto verso chi subisce la tua realtà distorta.

Verrai scopert*, non t’illudere!

Meglio una brutta e dolorosa verità che una bella frottola. I segni sono chiari, il tuo corpo ti tradirà, a meno che tu non sia un* pallonar*  seriale e quindi parliamo di arte, mestiere. In questo caso o sei un truffatore di professione, o un giocatore di poker, o hai una vera e propria patologia clinica.

Mitomane o pseudologia fantastica, sempre balle sono, ma la diversità è che qui si parla di malattia vera propria.

Anche le bugie bianche sarebbero da evitare: potrebbe finire a botte ogni cinque minuti, perché la troppa verità non è mai gradita da tutti anzi, da quasi nessuno.

Non si tratta di avere un’opinione, ma di “vivi e lascia vivere”, perché alcune volte nelle domande che ci vengono poste è già contenuta la risposta: allora menti, anche se il maglione che ti hanno regalato gratta la pelle perché è sintetico, l’arrosto bruciato di tua moglie è ottimo lo stesso o, una che non sopporti ti chiede se il nuovo taglio di capelli le dona, e tu ne parli entusiasta…si, perché è veramente orrenda!

Ah no,quella è vendetta! Scusate!

“I volti della menzogna” di Paul Ekman è molto illuminante per chi è amante del genere, ma è sempre meglio andare in fiducia nella vita di tutti i giorni.

Solo sulle cose importanti, con gli amori della tua vita non si mente mai, perché se ami non menti e le bugie hanno sempre avuto le gambe corte a casa mia.

“Non faccio affidamento nelle parole” Cal Lightman – Lie to me

Pubblicità

9 pensieri su “Lie to me

  1. Buondì.
    Privo di qualsiasi tipo di abbonamento, non guardo le serie TV ma … “Lie To Me” ma la scaricai da internet trovandola affascinante.
    In effetti la recitazione è un po’ “paracula”, come dici tu, ma lo studio delle espressioni e delle posture l’ho trovata interessante e, tutto sommato, abbastanza veritera.

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...