Mary Poppins style (intro) segue…

Il magico mondo di questa bambinaia tutta pizzi, merletti e rosa a propulsione in stile walt disney non mi ha mai convinto molto. Quindi, come tutte le fiabe rimaneggiate ed edulcorate da Walter per farne pellicole di “…è vissero felici e contenti”, sono andata alla ricerca dell’originale.

Sorpresa, sorpresa…Mary non era affatto così, anzi era una sciamana, una donna di passaggio tra il mondo dei vivi e quello dei morti, tra il visibile e l’invisibile, fra adulti e bambini: nulla di più lontano dal personaggio creato e tanto amato dai bambini di tutto il mondo.

L’autrice Pamela Travers aveva preso spunto da una sua zia poco “cuoricini e dolcetti”.

Non ho mai capito quale sia il motivo di stravolgimento delle fiabe.

La vita non è così!

Ok, alcune sono macabre, difficili da digerire, ma non si può nemmeno continuare a far credere ai bimbi che sia tutto un bosco incantato…purtroppo non si ha sempre un lieto fine… proprio come nella nostra esistenza.

Se alla fine presenti solo e sempre una versione ripulita, senza scossoni, i bimbi si annoiano terribilmente e non hanno termini di paragone adeguati per poter scegliere. Solo e sempre un unico schema.

Detto questo, non dico che debbano vedere film horror e splatter, ma i libri con le illustrazioni dovrebbero mantenere le trame originali, perché la differenza tra leggere immaginando e guardare una pellicola già pronta per essere solo “subita”, è un abisso.

Non mi addentreró nel discorso di genere: fiabe da maschietto o da femminuccia. Le discriminazioni non mi sono mai piaciute, e mi incazzerei troppo.

Il perbenismo annebbia le menti, le intenzioni e rende tutti più anestetizzati, come sotto morfina: impariamo ad aver paura e a sconfiggerla, ad amare fortissimo, ma anche a odiare con la stessa intensità.

Riprendiamoci i veri colori delle emozioni!

Pubblicità

22 pensieri su “Mary Poppins style (intro) segue…

  1. Ecco finalmente qualcuno che dice come stanno le cose Low… a me sta roba di edulcorare tutto non garba… non dico che occorra fare come me mostri e cadaveri, ma almeno un pò di realtà!

    Piace a 1 persona

  2. Non conoscevo l’originale, ma sembra decisamente interessante. Oddio, non è che sia sgradevole quella della Disney, però è troppo zuccherosa: anche le pillole edulcorate, giusto per far venire il diabete! 😛

    Comunque il lavoro iniziato con le fiabe ormai sta dilagando e prendendo piede col politacamente corretto a tutti i costi e vedo gente scrivere con gli asterischi… OPS! 🙈

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...